logo di Valentina Delise

Sei una persona pesante o leggera?

Viviamo in un mondo meraviglioso, ricco di vegetazione, di materie prime, di animali, di persone per bene che aiutano se tesse e il prossimo, oppure viviamo in un mondo arido, con persone egoiste e avide, senza nessun amor proprio e senso civico?

Da che parte è la verità?

Ora pensa per un attimo se conosci almeno una persona che è infelice, che sta soffrendo, per esempio per una relazione, un lavoro che non lo soddisfa, una malattia, un lutto non elaborato, insomma una persona che non è felice per qualcosa.

Ti viene in mente?

Sono certa che ne avrei più di uno e forse anche tu sei tra queste?

Osserva i tuoi dialoghi con gli amici, parenti o anche conoscenti, noterai che i discorsi vertono sempre su una lamentela di qualcosa che non va, è come se ci avessero messo un microchip interiore per rimanere su uno stato di sofferenza.

Ma la vita va vissuta realmente in questo modo?

Sembra quasi che il legame spesso sia fatto solo di situazioni dolorose, ma veramente è questa la vita che vogliamo?

Nella lamentela si crea aggregazione, quasi diventa una competizione a chi ha il male peggiore.

E l’Amore dov’è? C’è qualcuno che ne parla? Tu ne parli? In che modo porti avanti una “campagna” verso chi o cosa ti renderebbe felice?

Rifletti un attimo su come gestisci i tuoi rapporti interpersonali; su quali basi si fondano?

Perché si da più importanza a ciò che ti fa stare male senza portare quasi mai l’attenzione sul modo in cui potresti cambiare la situazione?

Immaginati al telefono con un amico, stai male, gliene parli, in quel momento ti senti anche meglio ma alla fine rimani ancorato a quella sofferenza.

Magari ti circondi anche di persone che si lamentano e succhiano energia nel farlo, e a tua volta, ti lamenti del fatto che lui si lamenta;

ma ti sei domandato come mai continui a permetterglielo?

Queste righe vogliono essere per te uno spunto di riflessione.

Osservi, leggi, ti documenti su situazioni drammatiche, magari articoli che parlano di guerre, di truffe, di crimini, vedi film drammatici o i telegiornali, ma lo sai che in questo modo alimenti quella parte di pessimismo che ti porta a dire che il mondo e le persone fanno schifo? – uso questo termine perchè lo sento spesso nelle bocche di tanti-

Beh oggi ti svelo una cosa, il mondo ma soprattutto le persone sono per la maggior parte felici, c’è una grande fetta che si ama, che alimenta l’Amore e non l’odio, non giudica ma vive libero dai pregiudizi.

Ci sono persone che credono nella felicità, che portano avanti i propri desideri, i  propri sogni e  i propri obbiettivi.

tu come persona da che parte stai

Ci sono persone che nel  portare avanti il proprio progetto cadono e sbagliano ma poi talmente è alta la voglia di riuscire in quel progetto che si rialzano, e lo fanno ogni volta con una maggiore forza e intensità. Quelle persone provano e trovano ogni mezzo a sua disposizione per vivere come desiderano. Chiedono aiuto quando necessario, con umiltà e gratitudine, non hanno timore di confrontarsi e come in una roulette puntano tutto su loro stessi.

Queste sono le persone che hanno deciso di Amare se stessi, di onorare la vita che gli è stata donata dai propri genitori e rispettare se stessi e il prossimo.

Ora la domanda è:

TU da che parte vuoi stare?

Carpe Diem,

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *